< indietro

Jerez de la Frontera

Non è più come andare a vedere un Gran Premio, non è più lo scroccare passaggi ai paddock o inseguire Mamola per una foto. Ora è un viaggio con uno scopo. Un aereo decolla e poi vira verso ovest, poi piano tende al sud e lì in fondo, vicino allo Stretto, c'è Jerez.

De la Frontera. Era frontiera, Jerez, attaccata all'Atlantico, vicina allo stretto e a chi passava tutta una vita tra Ceuta e Gibraltar. 

E' ancora una volta frontiera, tra la neve e l'asfalto, tra il passato ed il presente. Ora non sono più moto da guardare, chilometri da percorrere, ora sono moto da raccontare. Storie nuove, storie di altri, chè quelle passate si conoscono già.

Laggiù in fondo, dalla Frontiera, inizia il nuovo cammino.